GENERAZIONE WHATSAPP: USARE CON MODERAZIONE!

 

Dal 2009 ad oggi, potremmo dire di aver adottato un nuovo modo di comunicare?

Siamo sempre connessi con tutti ... ci è facile inserire uno smile o un'emoticon triste per esprimere il nostro stato d'animo, senza più bisogno di molte parole.

E' un metodo intuitivo certo, facilmente utilizzabile ... è vero anche questo! Spesso gratuito!

Oggi la generazione dei giovani e dei meno giovani, lo utilizza quotidianamente proprio per restare in contatto coi propri conoscenti, amici e per curare le proprie relazioni ... ma siamo davvero sicuri che tutto questo ci aiuti davvero  A COMUNICARE?

Non abbiamo più le persone davanti: siamo soli ... col nostro telefonino! Il rischio è che, anche quando siamo in giro, non ci guardiamo più attorno, ma fissiamo il display del nostro smartphone ...

Qualcuno potrebbe pensare che a tutto questo nuovo modo di comunicare, manchi il calore di un abbraccio, il tono della voce di chi ci parla, la sensazione di un saluto dato con un bacio sulla guancia ... è come se una parte del nostro modo unico ed irripetibile di interagire con gli altri si fosse volatilizzato, omologato, tradotto in simboli che viaggiano anche a chilometri e chilometri di distanza nell'etere ...

Voi che ne pensate?

Elisa Pasqualetti